Venerdì, 18 Giugno 2021 14:42

La Nostra Scuola

A completamento del filmato proposto da un servizio del terzo canale della Rai, ricordiamo due argomenti per nulla trattati nel servizio stesso, ma più volte ribaditi dalla Dirigente Scolastica, Professoressa Liliana Sciarrini:
1)Mancanza di Sicurezza, Decreto Legislativo 81/2008 e seguenti relativo alla Sicurezza nei luoghi di studio e di lavoro.
I Plessi, non a norma, rappresentavano un pericolo per gli studenti e per i lavoratori dell’Istituto, gravità segnalata più volte dalla Dirigente agli Organi competenti.
2)Mancanza di una Offerta Formativa utile per gli studenti, causa assenza di spazi disponibili per Progetti e per laboratori al fine di acquisire nuove competenze. Non avevano laboratori di Informatica, Lingue straniere, Musica, Scienze e Geografia, Arte.
3) Mancanza di spazi:
Gli studenti erano costretti a studiare in ambienti angusti, con mense poco vivibili e poco attrezzate.
4) Mancanza di un Laboratorio di Informatica per poter svolgere le Prove Invalsi in sede. La Scuola doveva ricorrere ad Unità Mobili mandate dall’Ufficio Scolastico Regionale.
Si sottolinea, inoltre, che come spiegato nell’intervista, ma non supportato dal servizio, la causa dello spopolamento dei Paesi è dovuto alla carenza di lavoro, da carenza di aziende ubicate nelle zone limitrofe.
I servizi della Rai dovrebbero occuparsi di tale argomento e facilitare l’insediamento di aziende utili alla popolazione col fine di risolvere il problema disoccupazione.
Nell’Istituto Comprensivo Pisoniano, finalmente, gli studenti hanno un’Offerta Formativa completa, che i loro coetanei in altri Paesi possiedono da anni.
Per maggiore informazione alleghiamo foto dell’Istituto Pisoniano, dei Laboratori, della Mensa, delle aule, del cortile interno e dello spazio enorme a disposizione degli Studenti.

 

LA DIRIGENTE SCOLASTICA
Prof.ssa Liliana Sciarrini

Per visualizzare la galleria immagini cliccare qui

Martedì, 04 Maggio 2021 13:14

Avviso

Domenica, 02 Maggio 2021 09:38

Avviso per l'utenza

La presente nota per comunicare che, in linea con le indicazioni della Circolare del Ministero della Salute del 31 gennaio 2021 _ le quali aggiornano e integrano quanto indicato nelle circolari n. 18584 del 29/05/2020 e 32850 del 12/10/2020_ questa autorità sanitaria prescrive che:

 

- gli alunni presenti il giorno 28 e/o 29 aprile della classe III A primaria sia posta in quarantena* dal giorno 30 aprile al giorno 13 maggio incluso, per avvenuto contatto con caso COVID-19 confermato (salvo diversi successivi provvedimenti);

Si precisa che la quarantena non è retroattiva ed ha efficacia dal momento della sua notifica.

 

La quarantena termina :

- in assenza di sintomi, trascorsi i 14 giorni sopra indicati avendo ricevuto la comunicazione dell'esito negativo del tampone.

 

Nota bene : non si può interrompere la quarantena al decimo giorno anche in caso di effettuazione di un test diagnostico dal risultato negativo.

 

Il tampone per la ricerca del virus SarS-CoV-2 è programmato :

 

- per il giorno 6 MAGGIO alle ore 11.00 presso il drive through di VICOVARO

E

- per il giorno 11 MAGGIO alle ore 9.00 presso il drive through di VICOVARO

 

Al termine del periodo di quarantena di 14 giorni, avendo effettuato un test dal risultato negativo e non avendo sviluppato i sintomi, è possibile il rientro a scuola senza una certificazione da parte del medico curante (medico di medicine generale/pediatra di libera scelta) a condizione che il test sia effettuato dall’ASL.

In caso di effettuazione nell’ambito di laboratori o strutture private sarà necessario, ai fini del rientro a scuola, un attestato di nulla osta al rientro in comunità rilasciato dal MMG/PLS dell’interessato.

Si considerano in quarantena anche tutti i docenti, i collaboratori scolastici, gli AEC (assistenti educativi alla comunicazione) e gli addetti alla mensa, che siano stati in contatto “stretto” (secondo la definizione di contatto “stretto” prevista dalla Circolare del Ministero della Salute del 09/03/2020) con il caso nelle 48 ore _ o oltre le 48 ore se ritenuto opportuno dal SISP _ prima dell’insorgenza dei sintomi del caso, o di esecuzione del tampone se il caso è asintomatico.

 

Come riportato nella circolare n. 17167 del 21 agosto 2020 i segni e i sintomi più comuni di Covid-19 nei bambini sono : temperatura corporea superiore a 37.5 C°, tosse, cefalea, sintomi gastrointestinali (nausea/vomito, diarrea), faringodinia (mal di gola), dispnea, mialgie ( dolori muscolari ), rinorrea/congestione nasale.

 

Durante il periodo di quarantena, occorre rilevare la temperatura corporea due volte al giorno, monitorare il proprio stato di salute e segnalare al proprio curante (MMG/PLS con il quale è necessario prendere contatti da subito) l'eventuale comparsa di sintomi suggestivi COVID-19, di cui sopra.

 

In caso di sintomatologia suggestiva di COVID-19, contattare il proprio pediatra o medico di medicina generale per la prescrizione e la programmazione di un tampone molecolare.

 

Si precisa che il presente provvedimento non è rivolto:

- ad eventuali alunni e personale scolastico che siano essi stessi un CASO confermato o siano CONTATTI STRETTI di altro caso noto (es. alunno/personale scolastico che sia contatto di un caso confermato in ambito familiare, di un caso confermato in ambito extrascolastico o di un caso confermato appartenente ad una classe diversa da quella/e oggetto del presente provvedimento). Queste persone sono tenute a rispettare le indicazioni contenute in eventuali provvedimenti ad hoc.

 

*Per Quarantena si intende la restrizione dei movimenti di persone sane per la durata del periodo di incubazione, ma che potrebbero essere state esposte ad un agente infettivo o ad una malattia contagiosa, con l'obiettivo di monitorare l'eventuale comparsa di sintomi e identificare tempestivamente nuovi casi.

 

 

Mercoledì, 14 Aprile 2021 19:26

Progetto “Successo Scolastico"

Si informano i Genitori che i Corsi di Approfondimento tenuti dalla Scuola migliorano la preparazione degli alunni. È un grande aiuto dato dai Docenti per permettere ai discenti di superare le difficoltà che si manifestano durante lo svolgimento della Programmazione presentata all’inizio dell’Anno Scolastico.
Tale aiuto renderà più facile l’apprendimento, perché il corso sarà organizzato con insegnanti molto preparati che sapranno spiegare gli argomenti, rendendoli più accessibili.
Si invitano i Docenti di classe, che non hanno dato disponibilità, ad accordarsi con gli insegnanti dei diversi corsi per dare più incisività agli interventi. Sono stati organizzati nel pomeriggio al fine di affrontare nel migliore dei modi le Prove Invalsi 2021.

Lunedì, 12 Aprile 2021 09:38

Avviso

 

 

Gli alunni presenti il qiorno 30/03/2021 della classe 3A sia posta in quarantena dal qiorno 31/04/2021 al qiorno 13/04/2021 incluso, per avvenuto contatto con caso COVID-19 confermato (salvo diversi successivi provvedimenti); Si precisa che la quarantena non è retroattiva ed ha efficacia dal momento della sua notifica.

Comunicazione n. 246 Attivazione Dad III A Scuola Secondaria di I grado

Il tampone per la ricerca del virus SarS-CoV-2 è programmato : - per il giorno 13/04/2021 alle ore 10:00 presso il drive through di VICOVARO

Per scaricare il modello da consegnare per effettuare il tampone cliccare qui

Martedì, 06 Aprile 2021 17:55

Corsi di formazione per i docenti

Si comunica a tutti i docenti di ruolo e non di ruolo che dal 16 aprile saranno avviati i CORSI DI FORMAZIONE DI AMBITO PER TUTTI I DOCENTI; la formazione on line di ambito sarà sulle tematiche nazionali seguenti:
1. Didattica Digitale Integrata (DDI)
2. Educazione civica con particolare riguardo alla conoscenza della Costituzione e alla cultura della sostenibilità (Legge 92/2019)
3. Discipline scientifico-tecnologiche (STEM)
4. Novità introdotte dalla recente normativa in ciascun segmento scolastico.

Pertanto si invitano i docenti a prenotarsi per i corsi di loro interesse, visto il limite numerico massimo stabilito di partecipanti per corso.
L'adesione dovrà essere inviata all’Ist. Tec. Comm. Geom. " FERMI " di Tivoli entro e non oltre il giorno 8 aprile 2021 ore 13.00, indicando nome, cognome, ordine di grado di insegnamento, corso scelto, indirizzo mail e contatto telefonico.

A seguito della nota della Direzione Generale USR Lazio AOOODRLA prot. n. 9771 del 26/03/2021 sono a comunicare quanto segue:
-Lunedì 29/03/2021 le attività didattiche per tutti gli ordini di scuola proseguiranno a distanza, fatta eccezione per gli alunni con BES, per i quali proseguirà la didattica inclusiva in presenza secondo le precedenti indicazioni.
- Martedì 30/03/2021 e mercoledì 31/03/2021 le attività didattiche riprenderanno in presenza e per l’intero tempo scuola, con l’erogazione di tutti i servizi di mensa, trasporto, assistenza educativa e specialistica, fino a diversa indicazione delle autorità competenti.

Si ricorda, inoltre, che le vacanze pasquali avranno inizio da giovedì 1 aprile compreso. Si tornerà a scuola mercoledì 7 aprile 2021. L’occasione è gradita per porgere i migliori Auguri.

Sabato, 13 Marzo 2021 21:35

Da lunedì 15 marzo

Da lunedì 15 marzo e per quindici giorni, in particolare, in applicazione degli articoli 40 e 43 del predetto decreto del Presidente del Consiglio dei ministri:

  • «le  attività  scolastiche  e  didattiche  delle  scuole  di  ogni  ordine  e  grado  si svolgono  esclusivamente  con  modalità  a  distanza»  (come  già precedentemente nella Provincia di Frosinone);
  • è consentito svolgere attività in presenza solo «qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva  inclusione  scolastica  degli  alunni  con  disabilità  e  con  bisogni educativi speciali»;
  • è vietato ogni spostamento in entrata o in uscita dal Lazio, nonché all’interno, ma  sono  comunque  consentiti  gli  spostamenti  «motivati  da  comprovate esigenze  lavorative  o  situazioni  di  necessità  ovvero  per  motivi  di  salute» nonché  quelli  «strettamente  necessari  ad  assicurare  lo  svolgimento  della didattica in presenza nei limiti in cui la stessa è consentita».

Più in dettaglio:

  • sarà possibile svolgere le attività didattiche laboratoriali in presenza; •  gli  studenti  con  bisogni  educativi  speciali  iscritti  nelle  scuole  del  Lazio inclusi quelli con disabilità, potranno frequentare in presenza. A tal riguardo, la  nota  12  marzo  2021,  prot.  662,  della  direzione  generale  per  lo  studente, l’inclusione  e  l’orientamento  scolastico  fornisce  alcuni  orientamenti applicativi, dei quali codesti istituti potranno tener conto;
  • in particolare, gli studenti con bisogni educativi speciali iscritti nelle scuole del  Lazio,  inclusi  quelli  con  disabilità,  potranno  proseguire  in  presenza  le attività educative e convittuali;
  • ogni  altra  attività  scolastica,  di  istruzione,  formazione,  educazione  o orientamento, sarà svolta esclusivamente a distanza (articolo 43 del decreto). Ferma  restando  l’autonomia  organizzativa  delle  istituzioni  in  indirizzo,  si consiglia,  per  quanto  possibile,  di  svolgere  la  didattica  dal  domicilio  dei docenti, così da limitare la mobilità sul territorio del personale. Peraltro, ciò consentirebbe anche di ridurre il carico sulla connessione di rete della scuola;
  • ciascun  dirigente  scolastico  «organizza  il  proprio  ufficio  [in  questo  caso  la scuola] assicurando, su base giornaliera, settimanale o plurisettimanale, lo svolgimento  del  lavoro  agile  nella  percentuale  più  elevata  possibile,  e comunque in misura non inferiore a quella prevista dalla legge, del personale preposto  alle  attività  che  possono  essere  svolte  secondo  tale  modalità, compatibilmente con le potenzialità organizzative e l’effettività del servizio erogato» (articolo 6, comma 2, del decreto);
  • in particolare, i docenti e i collaboratori scolastici assicureranno in presenza le attività di cui ai primi due punti del presente elenco e il personale ATA degli istituti agrari svolgerà in presenza l’attività necessaria a garantire l’incolumità del  bestiame  nonché  la  cura  delle  coltivazioni,  le  analisi  chimiche,  le trasformazioni ecc.;
  • il personale scolastico che debba assicurare l’attività in presenza, compreso quello in servizio in scuole di altri territori che non siano “zona rossa”, potrà continuare a recarsi sul luogo di lavoro (articolo 40 del decreto);
  • gli studenti residenti nel Lazio che siano iscritti in scuole di territori che non siano  “zona  rossa”  potranno  spostarsi  all’esterno  della  “zona  rossa”  per frequentare (articolo 40, comma 2, del decreto);
  • i  docenti  “fragili”  potranno,  in  generale,  svolgere  la  didattica  a  distanza, purché  le  prescrizioni  contenute  nella  specifica  certificazione  medica  lo consentano e con esclusione delle attività che dovranno essere assicurate in presenza (primi due punti del presente elenco);
  • non occorrerà  più, di norma, sostituire  il personale collaboratore  scolastico eventualmente  assente  o  prorogare  i  contratti  per  la  sostituzione  del personale,  anche  docente,  “fragile”,  salvo  che  tale  personale  sia  coinvolto nell’erogazione dei servizi rimasti in presenza. I contratti di supplenza già in essere proseguiranno, comunque, sino al loro termine;
  • non  si  dovranno  sottoscrivere  nuovi  contratti  di  collaboratore  scolastico  ai sensi  dell’articolo  231-bis  del  decreto-legge  n.  34  del  2020  (cd.  “organico COVID-19”). I contratti già sottoscritti proseguiranno, giacché la disposizione di legge che prevedeva che «In caso di sospensione dell’attività in presenza, i relativi contratti di lavoro si intendono risolti per giusta causa, senza diritto ad alcun indennizzo» è stata abrogata.

 

Pagina 1 di 15